Steve Jobs ci lascia a 56 anni

A soli 56 anni, trova purtroppo la morte a causa del cancro che lo affliggeva
da anni il visionario fondatore di Apple, per la tristezza di tutti i suoi fan e di tutti i suoi familiari. A questi ultimi, ed in particolare a sua moglie Laurene e sua figlia Lisa, vanno, dal nostro piccolo, le nostre più sentite condoglianze.

Sul sito ufficiale della Apple si legge:

Apple ha perso un genio visionario e creativo, e il mondo ha perso una persona straordinaria. Chi di noi ha avuto la fortuna di conoscere Steve e lavorare con lui ha perso un amico, una guida, una fonte d’ispirazione. Steve lascia un’azienda che solo lui avrebbe potuto costruire, e il suo spirito resterà per sempre lo spirito di Apple.

Apple offre a tutti l’opportunitàdi poter condividere i propri ricordi/condoglianze tramite questo indirizzo email: rememberingsteve@apple.com

Proprio oggi, nel giorno più triste della storia della Apple, migliaia sono stati gli elogi da parte di blogger e giornalisti alla persona di Steve Jobs su riviste e siti internet. Tutti lo apprezzavano o lo adoravano, grazie al suo immenso carisma e alla sua intraprendenza nell’incoraggiare sempre nuove idee. Memorabile il suo discorso ai neolaureati della Stanford University nel 2005, dove appunto incoraggiava gli studenti a stay foolish, cioè portare avanti i loro sogni e le loro idee anche se “sciocche”, ma senza mai abbandonarle e sopratutto senza mai darsi per vinti nella vita.

Un piccolo pensiero personale: non da fanboy, non da amici, non da parenti, Steve Jobs non era un Dio, ma aveva una grandissima personalità, in grado di affascinare chiunque. Era anche una persona buona, un visionario e genio, come afferma la stessa Apple, ha da sempre avuto il futuro gia` in mente, prima ancora che noi potessimo toccare con mano le sue idee. Ha lasciato un grandissimo segno nel mondo e nel mondo della tecnologia (basti pensare che apprendiamo e scriviamo della sua morte proprio da un dispositivo da lui creato), facendosi adorare da milioni di appassionati, grazie al coraggio che a ha sempre avuto nel portare avanti le sue idee. E ciò gli fa onore.

Ci mancherai, Steve.

F

Annunci

One Comment Add yours

  1. Lucio ha detto:

    Belle parole. In USA e’ stato paragonato a giganti della tecnologia come Edison e Ford. ” progresso e’ quando la tecnologia e’ accessibile a tutti” e Steve ha reso questo possibile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...